Missione 3: infrastrutture per una mobilità sostenibile

Con la Missione 3 l’Italia persegue l’obiettivo della digitalizzazione e modernizzazione del sistema infrastrutturale entro il 2026, in coerenza con i parametri di decarbonizzazione indicati dall’UE con la “Strategia per una mobilità intelligente e sostenibile” connessa al Green Deal.

In Italia il sistema infrastrutturale dei trasporti risulta debole e carente, accentuando i divari territoriali tra Nord e Sud, tra aree urbane e aree interne e rurali. Esso causa livelli qualitativi di trasporto molto difformi sul territorio con ostacolo alla convergenza economica.

Nella “Strategia per una mobilità intelligente e sostenibile” del 2020, la Commissione auspica il raddoppio del traffico ferroviario veloce entro il 2030, triplicandolo entro il 2050.

Gli investimenti previsti si pongono in linea con quanto previsto dall’attuale Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC), laddove prevede un incremento della mobilità collettiva, in particolare su rotaia, compreso lo spostamento del trasporto merci da gomma a ferro.

Tra l’altro, come sostenuto dalla Commissione Europea lo sviluppo delle infrastrutture per la mobilità, darà un ulteriore contributo anche al perseguimento degli obiettivi green.

  • M3-Componente 1 Investimenti sulla rete ferroviaria (24,77 miliardi di euro)
  • M3- Componente 2 Intermodalità e logistica integrata (0,36 miliardi di euro)

 

I soggetti attuatori sono:

  • Rfi-Rete Ferroviaria Italiana
  • Enti territoriali (Regioni, Province, Comuni, Città metropolitane)
  • Società Concessionarie.

La missione si articola in due componenti. Gli interventi contenuti nella prima componente – Investimenti sulla rete ferroviaria – sono destinati allo sviluppo del sistema ferroviario italiano: questa componente è dedicata al completamento dei principali assi ferroviari ad alta velocità ed alta capacità, all’integrazione fra questi e la rete ferroviaria regionale e alla messa in sicurezza dell’intera rete ferroviaria.

La seconda componente – Intermodalità e logistica integrata – prevede interventi a supporto dell’ammodernamento e della digitalizzazione del sistema della logistica.

 

M3 – componente1: Investimenti sulla rete ferroviaria (24,77 miliardi di euro)


  • M3 – Componente 2 Intermodalità e logistica integrata (0,36 miliardi di euro)

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart